Cose da chiedere a un prete

Un ubriacone puzzolente sale sopra un autobus di linea e si stravacca su di un sedile.

Al suo fianco c'è un prete.

L'ubriacone estrae una fiaschetta di grappa di una sottomarca scadente - e forse anche scaduta - e se ne trinca due abbondanti sorsate. Si pulisce la bocca con fare maleducato, usando la manica del suo giubbotto, poi rutta fragorosamente

Mentre mostra un'espressione soddisfatta per il proprio rutto, tira fuori un giornale, lo spiega per bene e si immerge nella lettura.

Il prete al suo fianco prova un forte ribrezzo, ma tenta di far finta che l'ubriaco al suo fianco non esista; quest'ultimo però lo guarda e si rivolge direttamente al prelato chiedendogli:

- "Miii... Scusi padre... Lei c...cche... sicuramente ...è un ...uuu...uomo...istruito, mi sa dire ...quu...quali cose ...possono proooo... provocare laaa... l'artrite?"

Il prete pieno di disprezzo gli risponde in tono sarcastico:
- "Certo che lo so! La vita dissoluta, l'abuso di droghe ed alcool, il tabacco, la frequentazione assidua di prostitute, la sodomia e tutte questo tipo di nefandezze!"

- "Caaaazzzoooo.... Maaa... ma pensa cheeee... che roba!" - gli fa l'ubriaco - e si immerge nuovamente nella sua lettura.

Il prete, un po' pentito per il proprio tono usato nel rispondere al poveretto, decide di provare discolparsi e gli chiede in tono mite e comprensivo:

- "Perdonami figliolo se prima sono stato un po' brusco. Ma dimmi, da quanto tempo soffri di artrite?"

- "Ccc... chi, io? Maaa... ma io stavo sooo... solo leggendo sul giornale... cheee... che il Papa sooo... soffre di artrite... daaa... da diversi anni!"

Ti è piaciuta? Falla girare! Condividila con gli amici!


Scrivi un commento. Il tuo feedback è molto importante!

Vedi anche

Barzellette