L'autista di Berlusconi

L'autista di Berlusconi
Berlusconi è in auto e si trova in ritardo ad un appuntamento importante.

L'autista, incolpevole, è bloccato nel traffico di Milano e deve raggiungere in fretta gli studi televisivi per una trasmissione in diretta a cui il suo illustre passeggero deve partecipare.

Considerato il forte ritardo, Belrusconi si guarda attorno poi dice all'autista:
- "Riconosco quelle palazzine, le ho costruite io! Lì dietro c'è una strada di campagna che taglia fuori la città, imboccala e corri veloce!"

Così l'autista imbocca la strada e accelera, quando all'improvviso un maiale attraversa la strada e viene investito dall'auto.

Berlusconi preoccupato dice:
- "Se la notizia si sparge avrò tutte le associazioni di animalisti contro di me e finirò su tutti i giornali e telegiornali!"

Poi, continua dicendo all'autista:
- "Scendi, vai in quella cascina, cerca il contadino, pagalo, dagli qualunque cifra purché la cosa non trapeli!"

L'autista scende e va.

Dopo un quarto d'ora ritorna con due ceste colme di salami, prosciutti, formaggi e alcuni polli.

Berlusconi stupito gli chiede cosa sia successo.

L'autista risponde:
- "Mah. Io non capisco! Al contadino ho detto solo ... Buongiorno, sono l'autista di Berlusconi, l'ho ammazzato io il porco!"

Ti è piaciuta? Falla girare! Condividila con gli amici!


Scrivi un commento. Il tuo feedback è molto importante!

Vedi anche

Barzellette

Loading...